Riferendosi a notizie di stampa, con Nota prot. 2532 del 1° aprile 2010 il Miur ha precisato che le disposizioni di cui al regio decreto n. 653/1925 ed al regio decreto n. 2049/1929 in tema di valutazione degli alunni restano ancora validi.
I dubbi che si sono diffusi in merito sono dovuti al fatto che l’art. 2 del decreto-legge 22 dicembre 2008, n. 200 (convertito, con modificazioni, dalla legge 18 febbraio 2009, n. 9) aveva previsto l’abrogazione delle suddette disposizioni a decorrere dal 16 dicembre 2009, abrogazione che, però, è stata annullata successivamente dall’art. 1 del decreto legislativo n. 179 del 1° dicembre 2009.
Si conferma, quindi, il procedimento per la valutazione già in atto: proposta di voto del singolo docente e delibera del consiglio di classe con voto prevalente del presidente del consiglio in caso di parità di voti.
 

 

Copyright © 2010 Euroedizioni Torino
Via Osasco 62 - 10141 (TO)
Tel. +39 0112264714 Fax. +39 011 2730803 P.I. 07009890018