Dal sito Balbuzie News, il canale ufficiale dell'informazione sulla balbuzie, arriva online la guida contenente tutti i consigli utili che bisogna sapere se sei un insegnante
“Le scuole di specializzazione per insegnanti non prevedono una preparazione né blanda né approfondita su come affrontare la balbuzie in classe. Ma la balbuzie in classe c’è.
L’Associazione Vivere Senza Balbuzie ha analizzato un campione di 30 studenti balbuzienti ponendo ad ognuno di loro una domanda: “in quale situazione sei sicuro di balbettare?”. La risposta unanime, come un coro di protesta, è stata: “a scuola”. Temutissima quindi la scuola da chi ha problemi di favella. I forum, luogo virtuale di scambio di opinioni su internet pullulano di racconti di studenti in preda al panico che denunciano spesso la loro paura davanti all’immagine di una futura interrogazione, in qualche caso anche qualche ingiustizia subita”.
“Ho raccolto tutte le informazioni su questo argomento e realizzato una guida estremamente pratica per gli insegnanti” - afferma Enzo Galazzo, Presidente dell’Associazione “Vivere senza balbuzie” nonché docente di balbuzie e rieducazione. - Abbiamo deciso di renderla disponibile a tutti gratuitamente online proprio nella convinzione che l’informazione possa aiutare tanto e costituire un vero segnale di progresso. Molte sono le persone che abbandonano la scuola a causa della balbuzie. Molti balbuzienti mal compresi dagli insegnanti decidono addirittura di abbandonare definitivamente la scuola. Per liberare tutta la potenzialità di un ragazzo che balbetta, ma che ha tutte le doti per riuscire nella vita, è quindi necessario comprendere come meglio agire in determinate situazioni”.
La guida è scaricabile gratuitamente, previa registrazione, dal forum del blog http://www.balbuzie-news.it

 

Copyright © 2010 Euroedizioni Torino
Via G. Amati 116/7 - 10078 Venaria Reale (TO)
Tel. +39 0112264714 Fax. +39 011 2730803 P.I. 07009890018

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo