Home Archivio notizie
ScuolaWeb
Ultime notizie

Riduzione del trattamento economico per le assenze per malattia PDF Stampa E-mail
Notizie - 2008

La questione del post-ricovero ospedaliero

Le normativa finora emanata ha stabilito la perdita del trattamento economico accessorio dei primi dieci giorni di ogni periodo di assenza per malattia. La decurtazione non si applica nei seguenti casi tassativamente individuati dalla legge:

· assenze dovute ad infortuni sul lavoro;

· assenze per malattia dovute a causa di servizio;

· ricovero ospedaliero;

· day ospital;

· assenze dovute a gravi patologie che richiedono terapie salvavita.

L’eventuale proroga dell’assenza per malattia senza soluzione di continuità non comporta una nuova decurtazione del trattamento accessorio, in quanto si tratta di un periodo unico di assenza.

Pertanto, nei primi 10 giorni di ogni periodo di assenza per malattia, di qualunque durata, dovrà essere corrisposto solo il trattamento economico fondamentale.

In pratica, per quanto concerne i compensi accessori aventi carattere fisso e continuativo la perdita per il personale della scuola riguarderebbe:

· la retribuzione professionale docenti (art.83 CCNL 2007);

· il compenso individuale accessorio personale ATA (art.82 CCNL 2007),

· che l’art.17, comma 8 del CCNL 2007, consente attualmente di corrispondere unitamente allo stipendio durante i primi nove mesi di assenza per malattia.

Le questioni ancora aperte sono due:

· la retribuzione professionale docente e il compenso individuale accessorio oggi soggetti a decurtazione, a giudizio delle organizzazioni sindacali non dovrebbero essere decurtati in quanto solo nominalmente sono qualificati accessori. La risposta la si potrà avere a conclusione dell’accordo per il rinnovo del contratto del secondo biennio economico 2008/2009;

· come considerare i periodi di assenza per convalescenza post-ricovero ospedaliero. Su tale questione registriamo l’autorevole presa di posizione del Dipartimento della Funzione Pubblica (parere n. 53/2008), secondo cui le assenze dal servizio del personale della scuola per i periodi di convalescenza post-ricovero ospedaliero non sono soggette alle riduzioni del trattamento economico previste dall'articolo 71 del decreto legge n.112/2008 convertito con modificazioni nella legge n. 133/2008. L’esclusione deriverebbe dall'applicazione di quanto dispone il comma 9 dell'articolo 17 del contratto - comparto scuola sottoscritto il 27 novembre 2007nel quale è stabilito che spetta l'intera retribuzione per i giorni di assenza per terapie richieste in caso dì gravi patologie, per i giorni di ricovero ospedaliero o di day hospital compre­se le assenze dovute alle conseguenze certificate delle terapie. L'applicazione di quanto dispone il citato comma 9 sarebbe, sempre a parere della Funzione Pubblica, espressamente prevista dallo stesso articolo 71 nella parte in cui dispone che «resta fermo il trattamento più favorevole eventualmente previsto dai contratti collettivi o dalle specifiche normative di settore per le assenze per malattia dovute ad infortunio sul lavoro o a causa di servizio, oppure a ricovero ospedaliero o day hospital, nonché per le assenze relative a patologie gravi che richiedono terapie salvavita». Nel caso di ricovero ospedaliero, il rinvio dinamico alla previsione dei contratti collettivi, sostiene ancora la Funzione Pubblica, non riguarda in senso stretto soltanto i giorni di ricovero, ma concerne il regime più favorevole previsto per le assenze per malattia dovute appunto a ricovero ospedaliero, con ciò comprendendo anche l’eventuale regolamentazione più vantaggiosa inerente il post-ricovero.

 

Copyright © 2010 Euroedizioni Torino
Via G. Amati 116/7 - 10078 Venaria Reale (TO)

Tel. +39 0112264714 Fax. +39 011 2730803 P.I. 07009890018


Siti Web